18 aprile 2013

Ciao Nonno!

Te ne sei andato proprio come tutti ti auguravamo, pochi giorni difficili, e un ultimo respiro.
Al di la` del dolore e della tristezza di questi giorni, non si puo` non parlare di te senza sorridere.
Perche` per me il tuo esempio e` stato quello, affrontare la vita con positivita` e forza anche nelle difficolta` (nel tuo caso non poche) che hai  incontrato.
Eri un po' un nonno zen, tibetano, anche se questa definizione non so se ti piacerebbe, sorretto da una fede forte e da una grandissima serenita` interiore.
Ti hanno accompagnato le tue passioni, i libri, soprattutto i gialli, gli orologi, le macchine fotografiche.
Avresti sicuramente una battutta pronta per questo momento, il tuo senso dell'ironia non ti aveva abbandonato, e anche negli ultimi mesi, quando le parole uscivano a fatica,ci regalavi un guizzo, una battuta, un gioco di parole.
Come quando mi hai detto, vedendomi tremebonda prima di trasferirmi in America: "eh, che sara` mai andare all'Altro Mondo!".
Ciao nonno della pipa e dei francobolli, a me piace pensarti finalmente di nuovo con la nonna, libero di leggere, guidare, fotografare e fare tutte le cose che ti piacevano.

6 commenti:

  1. Che bel saluto! E che bel nonno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! E` stato proprio una bella persona!

      Elimina
  2. Francesca, ti abbraccio.
    Mi sono commossa.

    valescrive

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Vale, ne abbiamo parlato insieme di questi nonni anziani...sono contenta che ero qui!

      Elimina
  3. Sara08:40

    Mi hai commossa. Ho i lacrimoni. Un bacione.

    RispondiElimina