22 aprile 2008

The Windy City




Dopo un volo red eye da paura, venerdì mattina siamo arrivati a Chicago. Siamo stati ospiti per tre giorni di Maggie e Ken, due lontani parenti "americani" di Marco.




Chicago è bella, maestosa con i suoi grattacieli, pulita, moderna. Il tempo ci ha graziato con due giornate semi-primaverili (più caldo che in Italia dicevano Giuseppe e Luisa).



Bellissima anche la passeggiata lungo il Lago Michigan, così grande che sembra un mare.




L'ospitalità di Maggie e Ken è stata squisita, come i french toast, il bacon e i pancakes con cui ci hanno rifocillato ogni mattina, e le chiacchierate serali.



Un piacevole week end alternativo!

2 commenti:

  1. ma il volo "red ai" si chiama cosi perché a bordo invece delle cocacole distribuiscono ascisc?

    RispondiElimina
  2. Mmmh, forse in first class... :-)

    RispondiElimina