14 marzo 2013

BIPA (bici a pedalata assistita)


Trento e` citta` da bici: distanze accettabili e pochissimi dislivelli. Pochissimi davvero, peccato che uno dei piu` ripidi sia proprio la strada per arrivare a casa mia.
Siccome non sono proprio in formissima, risolvevo il problema non usando la bici, perche` in giu` ci sarei andata anche volentieri, ma l'idea di tornare su spingendo una bici con Camilla sul seggiolino proprio non mi andava.

Finche` ho scoperto lei, la mia BIPA.
Mi ha conquistato quasi subito: la linea da bici vera (l'occhio vuole la sua parte) e quell'utilissima spintina che senti dietro la schiena quando pedali, soprattutto in salita, soprattutto sulla mia salita.
Ora non userei altro, e non vedo l'ora che la stagione si stabilizzi sul bello. In piu` sembra piacere anche alla mia piccola passeggera.

E poi volete mettere la gioia di vedere le facce attonite quando salgo in scioltezza con Cami dietro e la spesa nel cestino, beh, son soddisfazioni, soprattutto per una che nello sport e` sempre stata un po' una schiappa!

7 commenti:

  1. zia Lalli13:52

    grande Fra ! hai fatto benissimo. conosco questo tipo di bici perchè la usa da tempo anche mia nipote Gloria (la moglie di Roberto) che lavorando in centro dovrebbe dipendere sempre dai mezzi pubblici per spostarsi.
    Anche lei la trova utilissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per ora ne sono felicissima!

      Elimina
  2. Ma a Trento ci sono ancora i contributi per BIPA? Oppure è un vecchio acquisto che ti hanno regalato? La BIPA è nella mia wishlist dalla fine dell'estate scorsa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La giunta non ha ancora fatto la delibera con cui sblocca i fondi. io spero ci sia anche quest'anno il contributo, ma non me l'hanno assicurato.

      Elimina
    2. Ah, e la bici e` nuova e secondo me, per quel che l'ho usata fino ad ora, un ottimo investimento!

      Elimina
  3. Wow, fantastica! La voglio anch'io...

    RispondiElimina
  4. Belle! Anche io senza bici sarei dimezzata. Si fanno mille cose, in due minuti e con la spesa nel cesto e non sulle spalle.
    Mi accorgo di quanto dipendo dalla bici quel giorno che piove e non la posso prendere. Diventa quasi una dipendenza.
    Se poi c'è l'aiuto nel pedalare...

    RispondiElimina