02 settembre 2006

Un mercoledì da leoni


...nel mio caso sarebbe meglio titolare: Un sabato da bradipi, ma andiamo con ordine.
Dopo aver fatto sottoposto a chiunque mi capitasse a tiro la seguente domanda: "Per fare surf bisogna proprio sapere nuotare?", mi ero convinta, dalle risposte, che non fosse necessario proprio saper nuotare, ma che bastasse una buona acquaticità! Da lì il passo a convincermi che ho una buona acqticità è stato brevissimo. E così ha cominciato a montarmi il desiderio di provare.
Questa mattina siamo partiti io Marco e Davide, abbiamo noleggiato l'attrezzatura per me, e, dopo circa venti minuti di macchina, eravamo sulla Mondos Beach di Ventura.
Trasportata la pesantissima tavola, infilata la muta (operazione che richiede una buona atleticità), agganciato l'appostito cordino, mi sono diretta spavalda verso il mare che, a dire il vero, oggi era abbastanza calmo. Condizioni ideali per imparare!!! mi ripetevano tutti.
Con l'acqua alle ginocchia e la tavola che andava dove voleva sbattendomi, talvolta, addosso, ho capito che la faccenda non era facile come sembrava. Le onde mi sembravano altissime, il controllo nullo, dopo cinque minuti ero fuori, terrorizzata.
Marco e Davide hanno continuato la caccia alle onde.
Dopo circa 20 minuti sono venuti a prendermi dall'asciugamano su cui ero adagiata a godermi il sole californiano, dicendomi che non poteva finire così. Titubante sono rientrata con a fianco loro due senza tavola. Mi hanno aiutata ad issarmi, e poi mi facevano prendere le onde di schiena così "ti prendono loro". Due ne ho prese, e sono stata scaraventata giù dalla tavola, bevendo una quantità d'acqua notevole. Il tutto nell'acqua bassissima, contornata da bambini e con marco che mi diceva "però vedi che è divertente quando senti l'onda che spinge"...na goduria!!!
Forse riproverò con una tavola da bambini.
C'è chi dice che i soldi spesi nell'affitto dell'attrezzatura valgono la sola foto classica che ci si fa...e io sono d'accordo!

4 commenti:

  1. Adesso pregherei i cugini serpenti ad applicare la loro cattiveria anche nei confronti della Fra, dopo averne ampiamente dato sfoggio nei miei confronti :-)
    http://sbarcati.blogspot.com/2006/02/surfin-in-usa.html

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo anch'io :)
    Per un attimo mi ero illusa che bastasse una buona acquaticità :)
    D'evessere comunque una gran bella esperienza.
    ciao

    RispondiElimina
  3. sara01:37

    siccome ho la coda di paglia rispondo subito all'appello!
    Tuttavia, la solidarietà femminile assoluta mi impedisce di sfoderare la lingua biforcuta e, anzi, mi ingenera uno stato di totale comprensione della poca acquaticità della Fra....In ogni caso, onore al merito del coraggio di averci provato: bevuta (non si sa bene di cosa nelle acque californiane) e botte valgono 10.000 punti! Io penso che sarei rimasta sull'asciugamano a godermi il mio lizard-moment....

    RispondiElimina
  4. Fra, prendi il sole e non farti trascinare in questi sport pericolosi o la prossima volta finisci con la tuta da MotoGP a Laguna Seca...questa cosa fra l'altro mi ha fatto venire in mente una domenica al Passo Resia ( o la hai gia´rimossa?).

    ciao

    RispondiElimina