13 settembre 2006

Se abla espanol !!!

Prima lezione di spagnolo. Beginner 1 (super-iper-principianti)
Insegnante: Silvia Morgan (please pronunciate Silbia)
Compagni di classe: tutti al 100% americani

Premetto che, a questo punto, la confusione comincia a regnare sovrana nel mio cervello. La mattina mi devo sforzare a parlare con una buona english pronunciation (erre mute, t esagerate, a sbracate, ecc...), dalle cinque alle sette del mercoledi`, invece, e` il caso che mi ricordi di essere italiana, ma non troppo perche`in spagnolo alcune lettere si pronunciano diverse...anyway...sono comunque avantaggiata rispetto agli americani che non ne vengono a capo regalandomi delle pronuncie da morir dal ridere (mi vendico cosi', sghignazzando tra me e me, di tutte le volte che mi fanno ripetere le cose che dico!)

1)Ci accomodiamo in classe, ci passano i fogli per registarci, scrivo il mio nome e la mia vicina di banco (che durante la serata regalera` altre chicche) mi guarda e chiede: Are you Spanish? Rispondo secca: "No I am Italian", cosa ci farei altrimenti al corso di spagnolo per super principianti?

2)La profesora ci chiede perche` vogliamo imparare lo spagnolo. Alza la mano una signora ben vestita e truccata, con anello stra-sbarlucicante e risponde candida: "Devo pur poter comunicare col mio giardinere e con la donna delle pulizie" (qui tipicamente messicani). La prof si limita laconica a scrivere sulla lavagna "job needs" (necessita` di lavoro).

3)Stiamo scorrendo l'alfabeto quando arriviamo alla lettera W che in spagnolo si chiama "doble u"oppure "doble be", oppure "uve doble" a seconda degli stati. La prof spiega che in tutti i tre casi vuol dire "doppia v" come anche in inglese "dabliu" (double-u)...un buon 50% degli americani presenti non ci avevano mai pensato e se ne escono con esclamazioni di sorpresa!

4) La prof. ci assegna come compito di compilare l'alfabero spagnolo trovando una parola per lettera riferita all'area di Santa Barbara. Una ragazza, tipica californiana, bionda, occhi chiari, nasino all'insu`, che vuole imparare lo spagnolo perche` si e` iscritta d un corso di salsa e le piace un sacco, alza la mano e ammette candidamente che lei non sa nessuna parola spagnola, ma proprio nemmeno una...

(Viviamo in una zona piena di nomi spagnoli, al di la` dei nomi stessi della citta` e sobborghi Santa Barbara, Goleta, Isla Vista ecc... basta salire in macchina per percorrere Carrillo Rd, Cabrillo Street, Calle Real, de la Vina, de la Guerra, Canon perdido, Camino del Sur, Sabado Tarde ecc... i Centri commerciali maggiori poi si chiamamo La Cumbre Plasa, las positas, El Paseo Nuevo ecc...)

Comunque è stato divertente! La frase che li ha impanicati di piu` e` stata "Como se escribe tu apellido?" e la parola "telefono".

Devo dire, per giustizia verso la Marina Boliviana, che in spagnolo la b e la v hanno proprio lo stesso suono e anche lo stesso nome "be", la b si chiama "be lunga o be de burro", la v "be corta o be de vaca" (pronunciato baca!).

Mucho gusto a tutti e alla prossima!

6 commenti:

  1. Per me lo spagnolo è la lingua più bella, mi piacerebbe molto impararlo ... ma ogni volta penso che sarebbe molto più saggio imparare l'inglese ... quindi finisco per non imparare nessuno delle due :)

    RispondiElimina
  2. In Catalogna parlano di "be alta" per la B e di "be baixa" per la V.
    effettivamente ogni tanto un pochina di confuzione si crea!

    Giusto per confondere le idee prova a suggerire questa alle tue compagne di banco:

    Juan tuvo un tubo,
    y el tubo que tuvo se le rompio,
    y para recuperar el tubo que tuvo,
    tuvo que comprar un tubo
    igual al tubo que tuvo.

    RispondiElimina
  3. sara06:31

    Cuàndo hayas aprendido un poquito màs, pues quiero un correo electrònico en espanol! Vale?
    Ti racconto questa: un mio amico che doveva andare in Argentina per non fare il militare (sai quella storia di lavorare all'estero?), saggiamente ha pensato di studiare spagnolo. Ricordandosi del mio studio appassionato, finita la prima lezione, quella in cui ovviamente si fa l'alfabeto, mi ha citofonato e mi ha chiesto a cosa poteva essere assimilato il suono che si emette quando si pronunciano la "g" e la "j".....prova un po' a immaginare!!!

    RispondiElimina
  4. mamma e bea02:47

    Penando al tuo corso di espanol non possiamo non citare la vella, vellissima, balle dei mocheni!
    Bacioni

    RispondiElimina
  5. anch'io non posso che pensare a quant'è vella la nostra balle!complimenti per la scelta dello spagnolo,ti divertirai quando arrivano le descrizioni...una mia amica, presa dalpanico, sosteneva di avere un novio camionero(un ragazzo camionista) perchè nn riusciva a dire pasticcere!

    Come vedi con Sam è uscito fuori l'altarino,andrea legge il vostro blog!ti sono già arrivate richieste?
    ma questo blog...lo frequenta anche Federico Rossano?

    RispondiElimina
  6. Anonimo12:31

    Esto sí que me da risa... Es curioso que yo lo pueda entender, aunque está en italiano, idioma que no hablo.

    Qué bueno que haya personas de origen italiano que viven en estados unidos y estudian el español :)

    RispondiElimina